MIM 0536 20366  mois004004@istruzione.it  Cod. Mecc. MOIS004004 Cod. Fatt. UFYIDS

alunni stranieri

Premessa introduttiva

Negli ultimi anni, come su tutto il territorio nazionale, anche la nostra scuola è interessata da un discreto fenomeno migratorio e la presenza di alunni provenienti da altri paesi è in costante aumento.
Attualmente nel nostro Istituto sono presenti 103 alunni stranieri ( dato aggiornato al settembre 2009), provenienti da 17 paesi diversi. Il gruppo più numeroso è quello proveniente dal Marocco (28 alunni), seguito dagli albanesi (16 alunni) e dai moldavi (15 alunni).

Modalità di accoglienza

L’accoglienza è regolata in maniera formale dal Protocollo d’accoglienza di seguito allegato
Il nostro istituto pone come priorità l’integrazione sociale e scolastica degli alunni stranieri, rendendo possibile in questo modo l’attuazione del diritto allo studio ed arginando la dispersione scolastica. Tale fine è perseguito ripensando e condividendo con il Collegio dei Docenti gli strumenti concettuali, didattici, normativi che permettano di far sì che la diversità del paese di origine (ma anche di esperienze, conoscenze, visione del mondo, sistema di valori) degli alunni stranieri possa diventare una risorsa anziché costituire esclusivamente un problema.
Nello specifico gli obiettivi posti sono quindi:
– l’alfabetizzazione nella lingua italiana e/o il superamento delle difficoltà linguistiche
– il sostegno nello studio delle discipline, attraverso l’acquisizione delle lingue settoriali
– la creazione di una rete di collaborazione tra studenti
Su richiesta dei consigli di classe, è pertanto possibile l’attuazione di:
– Corso di alfabetizzazione di primo livello per alunni appena arrivati dal paese d’origine.
– Corsi di alfabetizzazione di secondo livello per il potenziamento dell’uso della lingua, finalizzati all’acquisizione del lessico delle discipline di studio.
– Attività di studio pomeridiano con alunni tutor che si basano sull’utilizzo di alunni delle classi terminali quali “compagni di studio” per gli alunni stranieri. A questi ragazzi viene riconosciuto un credito scolastico.
– Co-docenze curricolari sulle classi che si presentano molto numerose o con livelli diversificati di competenze e capacità, quindi con un alto rischio di abbandono scolastico.
– Attività di recupero sulle singole discipline, con l’obiettivo di acquisire la lingua per studiare.

La scuola collabora inoltre con il CTP della scuola media “R. Montecuccoli” di Pavullo. Il CTP promuove corsi di lingua italiana, per i livelli A1, A2 e A.A2, A.A3 e corsi propedeutici di matematica e inglese.

La formazione degli insegnanti è fondamentale per affrontare la sfida costituita dalla crescente presenza di alunni stranieri nelle classi. L’obiettivo è quello di accrescere la sensibilità verso le tematiche dell’educazione interculturale e di diffondere tecniche e strumenti utili ad operare in contesti-classe multilivello.
A tali fini verrà data ampia informazione tra il personale docente dell’Istituto riguardo alle proposte di formazione elaborate per il corrente anno scolastico dai diversi enti. Si curerà inoltre la diffusione della “Raccolta ragionata di materiali” realizzata l’anno scolastico 2007/2008. Essa illustra in maniera sistematica i materiali utilizzabili in classi con alunni stranieri, fa riferimento alla normativa vigente, elenca siti Internet da cui è possibile attingere e contiene una bibliografia sull’argomento.

COLORI

Tamburellano le mani
Dell’ uomo di colore,
sulla pelle vibrano
i ritmi e senti
uscire dal cilindro
i colori dell’Oceano:
l’Africa a un passo
di là l’Oceania
e i Caraibi ancora.

Ma se un ragazzo bianco
tiene sulle spalle un negro
ed altri due sul palco
senza frontiere
si rincorrono di note
allora puoi dire:
che combattete voi
uomini vuoti
se la pelle è trasparente
e il mondo in un tamburo?

Mirco Rapini, Respiri dell’ombra.